COSE’ LA COMPAGNIA EUROPEA DEL TITANIO CET?E CHI C’E’ DIETRO?

Riportiamo di seguito un articolo di una testata online piemontese che approfondisce notizie sulla compagnia europea per il titanio e sui soggetti che gravitano al suo interno.

 

Cuneo: la Compagnia europea presieduta da Risoli – numero due della Bre – cerca il titanio, noi cerchiamo la Compagnia

Gli uffici di corso Soleri: invece della Mab ci sono le targhe di Risoli e Dalmasso

Gli uffici di corso Soleri: invece della Mab ci sono le targhe di Risoli e Dalmasso

Titanio, mangimi, allevamento di suini e mega ufficio commercialista. Mescolando il tutto viene fuori la Compagnia europea per il titanio, la società con sede legale in via XX Settembre a Cuneo, che qualche mese fa ha inoltrato domanda alla Regione Liguria per poter eseguire circa duecento carotaggi nell’area protetta compresa tra i comuni di Urbe e Sassello, nel Parco del Beigua. Campionamenti da uno a 10 chili, per un totale stimato di mille e 250 chili.

L’obiettivo è quello di ricavare il prezioso metallo, molto usato nel settore dell’elettronica. Una società particolare, per la sua attività, che ha destato non poca curiosità per il suo essere “Made in Granda”, nonché presieduta da un noto commercialista cuneese, il dottor Pierfranco Risoli, numero due della Banca Regionale Europea.

Come già scritto da Targatocn, oltre al commercialista, che detiene il 20 per cento delle quote societarie, in visura camerale (data dell’ultimo protocollo 18 novembre del 2014), compongono la Compagnia europea per il titanio (Cet Srl) altri quattro soci: Ugo Benedetto (26,67 per cento di quote) che è anche l’amministratore delegato, Ada Benedetto che ha un pacchetto di quote del 20 per cento, Sara Dalmasso con il 6,67 per cento delle quote ed infine, sempre con il 26,67 per cento di quote, una Srl denominata Mab.

Nomi e società sicuramente meno noti rispetto a quello del dottor Risoli, ma comunque di un certo spessore nel mondo economico della nostra provincia, e non solo. Sara Dalmasso è un dottore commercialista di Peveragno, specializzata in diritto tributario con ufficio a Cuneo, in corso Soleri 3, dove anche il commercialista Risoli ha il suo studio.

Ugo Benedetto e’ un grande allevatore di suini, originario del Monregalese, per la precisione di Castellino Tanaro, dove ha la residenza. Ada Benedetto e’ la sorella di Ugo, vive a Farigliano ed entra nella Cet come persona singola (detiene il 20 per cento delle quote) ma anche attraverso la società denominata Mab che, sempre secondo visura camerale, detiene il 26,67 per cento. Ma chi è questa Mab Srl e soprattutto in che campo opera e di chi è? Per accontentare le curiosità, anche in questo caso, basta leggere la visura camerale, ultimo protocollo 23 novembre 2014.

La Srl ha un capitale sociale di 10.400 euro, proprio come la Compagnia europea per il titanio ed il suo amministratore unico e’ Ada Benedetto, già socia della Cet. Alla voce “attività esercitata” si legge: “gestioni beni immobili propri. Lavori generali di costruzione e ristrutturazioni edifici”. L’amministratore unico detiene il 65 per cento delle quote, Beatrice Ferrero (la figlia) ha il 25 per cento delle quote, mentre le restanti quote (10 per cento) sono della Ferrero Mangimi S.p.a, grande azienda di produzione di mangimi zootecnici, di cui era titolare anche il marito di Ada Benedetto, scomparso qualche anno fa. Sempre secondo visura camerale non risulta che la Srl abbia dipendenti, mentre la sede ha il suo domicilio in Corso Soleri numero 3 a Cuneo. A quel l’indirizzo però, ci sono molti uffici di professionisti – tra i quali, combinazione, quello del dottore commercialista Pierfranco Risoli – ma nessuna traccia della Mab Srl. Certo che le collocazioni delle sedi di Cet e Mab sono a dir poco curiose.

La Compagnia europea per il titanio, ha sede – secondo visura camerale –  in un bel palazzo di via XX Settembre, ma in realtà nulla fa pensare che la Srl operi li’, dove invece c’è un ufficio di promotori finanziari dell’Ubi Banca e una scuola di perfezionamento calcistico, più alcune famiglie residenti. La Mab invece ha sede proprio allo stesso indirizzo dove a Cuneo si trovano gli uffici del dottor Risoli e dalle targhette in bella vista acanto alla porta, nulla che possa ricondurre alla Srl di Ada Benedetto.

I ben informati spiegano che in realtà i due uffici di Cet e Mab, che distano a poche centinaia di metri l’uno dall’altro, basta svoltare un angolo, siano in realtà collegati tra di loro e che entrambi rientrino nel “pacco di uffici” dove opera il dottore commercialista Risoli. Intanto in Liguria è stata attivata una raccolta firme per impedire ulteriori ispezioni minerarie sul Monte Tarine, nel Parco naturale regionale del Beigua.

TRATTO DA:

https://www.targatocn.it/04/mobile/leggi-notizia/articolo/cuneo-la-compagnia-europea-presieduta-da-risoli-numero-due-della-bre-cerca-il-titanio-noi-cerc.html

Questa voce è stata pubblicata in INFO BEIGUA. Contrassegna il permalink.